2008 19 marzo

Bmw Oracle vince la causa con Alinghi

Bmw Oracle vince la causa con Alinghi

La corte Suprema di New York dà ragione al team statunitense: la scelta di Desafio Espanol come team rappresentante degli sfidanti per la prossima Coppa America è stata illegittima. Alinghi, il team che ha vinto la Coppa America e che fa capo a Ernesto Bertarelli, ha perso la causa intentata lo scorso novembre da Bmw Oracle alla Corte Suprema di New York. Martedì 18 marzo il giudice Herman Cahn ha di fatto confermato che il defender svizzero non aveva il diritto di redigere le pagine del nuovo regolamento della prossima sfida di Coppa America in accordo con Desafio Espanol, team selezionato da Alinghi stesso in rappresentanza di tutti gli sfidanti. La corte Suprema di New York ha imposto quindi che Bmw Oracle prenda il posto di Desafio Espanol diventando a tutti gli effetti il nuovo rappresentante degli sfidanti. Alinghi dal canto suo, preclusa ogni possibilità di ricorrere in appello, non ha potuto che prendere atto della scelta della Corte Suprema di New York e in una nota trasmessa alle agenzie ha comunicato che, malgrado la delusione per l’esito di questo dibattimento, rimanda ogni contenzioso con l’avversario statunitense al campo di regata. Visto che i due team non sono stati in grado di lavorare di comune accordo attorno a un tavolo sarà infatti una sfida tra le boe, il cosiddetto Deed of Gift Match a stabilire il futuro della Coppa America. Alinghi che nel caso vincesse ha dichiarato di proporre una formula di Coppa America analoga a quella corsa nel 2007 sempre a Valencia nel 2011, potrà scegliere il luogo di questo incontro decisivo, ma c’è ancora incertezza sulla data. Bmw Oracle pronta al varo della sua nuova barca e con un equipaggio già al completo si augura che il Deed of Gift Match possa essere corso già a luglio del 2008, periodo in cui secondo le indicazioni fornite dal giudice Cahn la sfida sarebbe a tutti gli effetti legittima. Il defender svizzero sembra invece più orientato a prendere tempo prospettando dome data possibile il luglio del 2009. Ora la decisione è rimessa all’accordo tra le parti. Speriamo che almeno in questo i due contendenti trovino un punto d’incontro. Fonte: WWW.BOLINA.IT



Archivio news