Route du Rhum

Route du Rhum

La Route du Rhum – Destination Guadeloupe (Rotta del Rum - Destinazione Guadalupa) è una regata transatlantica in solitario senza scali e senza assistenza, che si svolge ogni 4 anni tra la Francia metropolitana e la Guadalupa tra fine ottobre e inizio novembre. Il record della traversata è detenuto da Francis Joyon su IDEC Sport in 7 giorni 14 ore 21 minuti e 47 secondi alla velocità media di 19,42 nodi, realizzato nella undicesima edizione nel 2018.

Presentazione
Si tratta di una regata d''altura transatlantica in solitario creata nel 1978 che si tiene ogni quattro anni al mese di novembre e che collega il porto francese di Saint-Malo (Bretagna) a Pointe-à-Pitre, sull''isola della Guadalupa, dall''altra parte del Atlantico nelle Antille francesi. La corsa è aperta a varie classe veliche ed è una delle regate d''altura più prestigiose al mondo. La Route du Rhum è in particolare famosa per la sua classe per i super multiscafi (chiamata classe Ultime) dove competono i più grandi e veloci trimarani del mondo, stabilendo nuovi record di velocità dagli inizi degli anni 2000. Il record della traversata è stato stabilito nel 2018 da Francis Joyon su IDEC Sport, che con un tempo di 7 giorni 14 ore 21 minuti 47 secondi ha migliorato il precedente record, stabilito nel 2014 da Loïck Peyron su Maxi Solo Banque Populaire VII con un tempo di in 7 giorni 15 ore 8 minuti e 32 secondi[1]. IDEC Sport è la stessa imbarcazione che, con nomi e skipper differenti, ha vinto le ultime tre edizioni della regata.

Le uniche tre donne (al 2014) ad aver vinto la Route du Rhum (almeno nella propria categoria di partecipazione) sono: Florence Arthaud (1990 / 1ª nella generale), Ellen Mac Arthur (1998 / 1ª IMOCA e 2ª nella generale) e Anne Caseneuve (2014 / 1ª RHUM e 22ª nella generale).

Percorso
La partenza è data a Saint-Malo tra fine ottobre e inizio novembre. La linea di partenza è al nord della pointe du Grouin (nel comune di Cancale in Bretagna) e, per permettere agli spettatori di approfittare dell''inizio della corsa, le imbarcazioni devono superare la boa di Cap Fréhel tenendola a tribordo (destra).
L''arrivo è a Pointe-à-Pitre in Guadalupa, la linea d''arrivo è a prossimità di Pointe-à-Pitre, arrivando bisogna tenere a babordo (sisnistra) la Guadalupa, sempre a babordo l''isolotto della Tête à l''Anglais e a tribordo la boa di Basse-Terre.
In totale 3 542 miglia nautiche (6 560 km) sono da percorrere.