2005 14 novembre

Anche Soldini scuffia alla Transat Jacques Vabre

Anche Soldini scuffia alla Transat Jacques Vabre

Tim Progetto Italia è stata rovesciata da un groppo 500 miglia a Sud di Dakar (Senegal). Incolumi Giovanni Soldini e Vittorio Malingri che con questo incidente chiudono la loro partecipazione alla transatlantica dalla Francia al Brasile. È finita con una scuffia, fortunatamente senza danni per l’equipaggio, la regata per Giovanni Soldini e Vittorio Malingri. I due navigatori erano impegnati nella "Transat Jacques Vabre", transatlantica da Le Havre (Francia) a Salvador de Bahia (Brasile) a bordo di "Tim Progetto Italia", trimarano oceanico di oltre 18 metri. L’incidente è avvenuto il 14 novembre, a 9 giorni dalla partenza, poco dopo le ore 07.00 quando l’imbarcazione, che procedeva 500 miglia a Sud di Dakar (Senegal) è stata colpita da un improvviso groppo di vento che l’ha fatta ribaltare. Ma a quanto comunicato dall'organizzazione della regata alla base di questo l'incidente è stato causato da un difetto del pilota automatico. Soldini l'aveva attivato prima di andare a ridurre le vele. Ma durante questa operazione un improvviso cambio di rotta avrebbe portato le vele al vento e causato l'improvviso rovesciamento del trimarano. Né Giovanni Soldini che era al timone, né Vittorio Malingri che era sotto coperta, hanno riportato danni nell’incidente. Al momento della redazione di questa nota l’organizzazione, allertata dallo stesso Soldini, sta preparando i soccorsi. Non si hanno ancora dati su eventuali danni riportati dall’imbarcazione. Per Soldini e Malingri questo era il secondo tentativo di partecipazione alla celebre regata transoceanica "Transat Jacques Vabre". Anche nella prima, quella del 2003, erano stati costretti al ritiro a causa di un’avaria. Ulteriori informazioni sul sito di Soldini e su quello della Transat Jacques Vabre. (fonte www.bolina.it)



Archivio news