2008 29 maggio

Giovanni Soldini vince la "Artemis Transat"

Giovanni Soldini vince la

Primo al traguardo di Marblehead (Usa) nella "ex Ostar", una delle regate per solitari più affascinanti, e autore di un'impresa sportiva perfetta. Lo skipper italiano festeggia una delle più belle vittorie della sua carriera. Giovanni Soldini ha vinto la "The Artemis Transat", transatlantica in solitario dall'Inghilterra agli Usa. Lo skipper milanese ha tagliato per primo nella categoria dei Class 40 il traguardo di Marblehead, a Nord di Boston, il 28 maggio alle ore 11,11 GMT (13,11 italiane). Un epilogo meritato per Soldini, che segue un'impresa sportiva condotta con scelte tattiche perfette al punto di non aver lasciato mai spazio ai diretti inseguitori. Partito l'11 maggio da Plymouth, in Inghilterra, in direzione degli Usa, il navigatore solitario ha guadagnato la prima posizione nella flotta dei 40 piedi(12,18 m) sin dalle primissime battute e l'ha mantenuta difendendola costantemente per 16 giorni. Nessuna chance per gli avversari che si sono dovuti accontentare di seguire la scia di "Telecom Italia". Per Soldini si tratta di una delle vittorie più belle che segue quella dello scorso novembre conquistata, sempre su "Telecom Italia", insieme a Pietro D'Alì alla "Transat Jacques Vabre" e che conferma la bontà della scelta di tornare con umiltà, dopo l'esperienza dei trimarani di 60 piedi Orma, a barche meno sofisticate, ma evidentemente più marine e a circuiti prettamente oceanici. Per Soldini questa vittoria giunge dopo un'altra grande impresa nella stessa regata. Dodici anni fa, nel 1996, sempre con "Telecon Italia" vinse la "Ostar" nella Classe dei 50 piedi stabilendo pure il record di percorrenza, con 15 giorni, 18 ore e 29 minuti.



Archivio news