2021 14 febbraio

LUNA ROSSA IN TESTA CON 4 VITTORIE

Riassunto della gara 4 della finale di PRADA Cup
LUNA ROSSA IN TESTA CON 4 VITTORIE

Con quattro vittorie in classifica, Luna Rossa Prada Pirelli esce dal primo weekend della Finale di Coppa PRADA avendo timbrato la loro autorità e con il primo a sette che vanno alla partita, il percorso di INEOS TEAM UK diventa sempre più ripido.

Una prima gara serrata con Luna Rossa Prada Pirelli e INEOS TEAM UK che hanno mostrato perfetti duelli uno contro uno di virate e tattiche, è stata seguita da una gara in cui il team britannico ha commesso un errore pre partenza ed è stato lasciato a inseguire gli italiani per il della gara.

Con le prestazioni della barca piuttosto uniformi, l'inizio diventa un momento decisivo. Gli italiani hanno semplicemente navigato meglio e hanno dettato entrambe le regate agli inglesi.

Le regate si sono svolte oggi sul "paddock posteriore" - come viene comunemente chiamata la Race Course E - con una brezza da nord-est tra i 16-20 nodi di fronte a un'altra grande flotta di spettatori.


Finale Coppa PRADA - Gara 3
Luna Rossa Prada Pirelli ha battuto INEOS TEAM UK

Inizio: 1615
Porta: GBR
Stbd: ITA
Corso: E
Asse: 035
Lunghezza: 2,05 nm
Corrente: 0 nodi
Vento: 16 nodi 050 gradi
Vincitrice Luna Rossa Prada Pirelli - 0:13

Entrambe le barche sono entrate nell'area di pre-partenza a una velocità di 46 nodi prima del duello pre-partenza. I due sono rimasti vicini mentre Luna Rossa ha inseguito INEOS TEAM UK verso l'estremo destro dell'area di pre-partenza. Mentre la coppia tornava all'inizio, INEOS TEAM UK ha cercato di ottenere un vantaggio sottovento ottenendo un "gancio", ma la loro scommessa non è riuscita. Il risultato è stato che Luna Rossa ha potuto controllare la partenza.

Entrambe le barche dovevano virare a sinistra per attraversare la linea di partenza, ma è stata Luna Rossa Prada Pirelli a controllare la partita nel primo tratto di bolina. Sebbene ci fossero solo pochi secondi tra i due, gli italiani sembravano fiduciosi di giocare la loro partita anche se dovevano coprire gli avversari.
Al primo cancello Luna Rossa ha girato in vantaggio di 9 secondi.

Al Gate 2, in fondo alla prima gamba sottovento, il margine è sceso a 6 secondi. Entrambi hanno aggirato la boa di destra, ma INEOS TEAM UK si è voltata e ha virato immediatamente, una mossa impressionante.
Nel frattempo, Luna Rossa Prada Pirelli si è diretta verso il lato destro del percorso, apparentemente felice di permettere agli inglesi di separarsi da loro. Ancora una volta, un'altra dimostrazione della fiducia a bordo della barca italiana.

Le comunicazioni di bordo hanno suggerito che Bruni e Spithill preferissero il lato destro del percorso. Per proteggerlo sono tornati agli inglesi a dritta e hanno virato davanti a loro, costringendo INEOS TEAM UK a virare di nuovo a dritta e prendere il lato sinistro del percorso. La volta successiva che sono tornati insieme, è successa la stessa cosa, le classiche tattiche di match racing, gli italiani proteggono la loro posizione e il lato favorito del campo.

Al Gate 3 in cima alla seconda battuta Luna Rossa aveva aumentato il proprio vantaggio a 18 secondi.
La tappa successiva ha visto gli inglesi tirare indietro di una certa distanza, girando la boa di destra del gate 4 undici secondi dietro. Un altro duello di virate era in serbo per l'ultima tappa sopravvento e al gate 5 il margine si era ridotto di un secondo in più a 10 secondi.

Solo una gamba rimasta.
Luna Rossa Prada Pirelli aveva bisogno di proteggere, INEOS TEAM UK doveva attaccare ma le opzioni per gli inglesi si stavano esaurendo. A un terzo della tappa finale si è verificata una divisione quando INEOS TEAM UK ha abbattuto e Luna Rossa non l'ha seguita. Ma quando sono tornati insieme gli italiani avevano guadagnato, il lato destro del corso aveva pagato ancora una volta.

Pochi secondi dopo Luna Rossa Prada Pirelli taglia il traguardo per la terza vittoria consecutiva.


Finale PRADA Cup - Gara 4
Luna Rossa Prada Pirelli ha battuto INEOS TEAM UK

Inizio: 1715
Porto: ITA
Stbd: GBR
Corso: E
Asse: 040
Lunghezza: 2nm
Corrente: 0,1 nodi a 148

Vincitrice Luna Rossa Prada Pirelli - 0:41


© COR 36 | Studio Borlenghi

La pressione ha continuato a crescere per entrambe le squadre. INEOS TEAM UK aveva bisogno di ottenere un punto sulla scacchiera per spezzare la corsa degli italiani, mentre Luna Rossa Prada Pirelli desiderava concludere la giornata con un secondo colpo agli inglesi.

All'ingresso pre-partenza, Luna Rossa si è diretta verso il lato destro della zona mentre INEOS TEAM UK inseguiva. Quando si sono riuniti gli inglesi hanno attraversato Luna Rossa prima di strambare sottovento, ma così facendo gli inglesi hanno perso il controllo e hanno timonato la barca. Un errore che ha dato il via agli italiani, ma non quanto avrebbe potuto essere.
Gli italiani erano in anticipo, il che ha permesso agli inglesi di recuperare parte della distanza persa.
Proprio come la prima gara della giornata, un altro duello di virate è iniziato quando i due si sono diretti sul lato destro della prima battuta, gli italiani che controllavano la partita mentre coprivano gli avversari.

Al primo cancello Luna Rossa ha doppiato la boa di sinistra con 12 secondi di vantaggio. INEOS TEAM UK ha preso lo stesso segno ma ha subito strambato per cercare di forzare una divisione.


© COR 36 | Studio Borlenghi


Ancora una volta, il dialogo su Luna Rossa Prada Pirelli è stato freddo, calmo e fiducioso, prendendosi il tempo prima di strambare per coprire la mossa britannica.
Entrando in porta 2 alla fine del primo lato sottovento, entrambe le squadre hanno girato intorno alla boa di destra, ma INEOS TEAM UK ha scelto di virare direttamente su una virata immediata mentre discutevano di preferire il lato sinistro del percorso.
Nel frattempo, gli italiani credevano che la destra fosse la squadra migliore, ma erano felici di virare e coprire gli inglesi.

Quando INEOS TEAM UK si è diretto verso il lato sinistro del campo, hanno incorso una penalità per aver infranto il confine. Dare 50 metri di distanza non era ciò che gli inglesi volevano o di cui avevano bisogno. Per gli italiani, l'errore non forzato è stato un bonus in questa partita molto combattuta.
Al gate 3 Luna Rossa era ora avanti di 21 secondi quando ha doppiato la boa di sinistra. Alla fine della gamba sottovento avevano impiegato un altro secondo.
La brezza si era spostata più a destra ed essendo la barca in testa, gli italiani erano in una posizione migliore per beneficiarne.


© COR 36 | Studio Borlenghi

Nel frattempo gli inglesi, pur sapendo che la destra poteva essere migliore, furono costretti a separarsi dagli italiani. Seguire raramente funziona se la tua barca non è più veloce dei tuoi avversari e gli inglesi lo sapevano, dovevano provare qualcosa di diverso.
Ma fino all'ultima battuta le condizioni migliori continuavano a essere sul lato destro del campo. Luna Rossa aveva giocato questa tappa alla perfezione, così come aveva fatto fino a quel momento per l'intera regata.
Superata l'ultima porta con una sola tappa dalla fine Luna Rossa è stata in testa con il maggior margine per tutta la giornata, 37 secondi e con la brezza spostata a destra c'erano poche opzioni per il sorpasso per gli inglesi.

Salvo disastro, una quarta vittoria era in tasca per Luna Rossa Prada Pirelli.
Pochi minuti dopo era il loro.
Quattro di fila, gli italiani erano ormai a metà strada verso la Coppa Prada.

CITAZIONE DAL CORSO DI GARA
FRANCESCO BRUNI - Timoniere Luna Rossa Prada Pirelli

"Circa la prima gara"
“Ovviamente siamo super felici. Gli inglesi non sono facili da battere; anche con la brutta partenza che hanno avuto, loro noi

sono molto vicini e non si arrendono. In queste situazioni virare sul tuo avversario o dargli spazio, è una decisione molto difficile, ma se vuoi mantenere il gioco molto vicino e spingere l'avversario in un angolo, devi continuare a virare. Questo è qualcosa che ai macinini non piace, a loro non piace questo gioco, ma oggi penso che fosse il modo per farlo. INEOS TEAM UK era praticamente in fase per tutto il tempo e dovevamo restare con loro ".

"Circa 4 punti di fila"
“Siamo contenti ma l'attenzione deve restare alta. Dobbiamo usare domani e martedì per migliorare, dobbiamo continuare a migliorare. Possiamo sentire gli italiani che tifano per noi. Il supporto che riceviamo è sorprendente. La gente pensa che l'Italia sia tutta una questione di calcio, ma in questo momento la vela sta avendo una bella battaglia ".

SIR BEN AINSLIE - Team Principal e Skipper INEOS TEAM UK
"Circa la prima gara"
“Nella prima gara abbiamo fatto un pasticcio all'inizio, ma dopo abbiamo fatto una buona gara. Hanno fatto un ottimo lavoro tenendolo stretto, due barche abbastanza uniformi, due grandi squadre. Siamo usciti dalla parte sbagliata e non ne siamo contenti, anche se è stata una bella gara. Le smerigliatrici con così tante virate (17) sono al limite perché spingevano davvero forte. Checco ha ragione a loro non piace virare così, ma è per questo che si allenano, per questo fanno tutte le ore in palestra. Dicono di non amarlo, ma segretamente probabilmente lo fanno. "

"Circa il giorno"
“Giornata dura non ne siamo contenti, perché possiamo navigare molto meglio di così, e dobbiamo. Abbiamo regalato due gare a questi ragazzi; eravamo già abbastanza cattivi sulla linea di partenza.
Ringraziamo Luna Rossa che hanno navigato molto bene e non ci hanno dato davvero la possibilità di rientrarci. A questo livello non puoi permetterti di fare errori e ne abbiamo fatti troppi. Quindi dobbiamo andare via e riorganizzarci, prepararci davvero per mercoledì e uscire a ritmo di musica.


Il secondo giorno della PRADA Cup è stato un altro test di realtà per la squadra di Sir Ben Ainslie che ora ha due giorni per fare il debriefing e riorganizzarsi prima che le gare riprendano alle 16:00 di mercoledì 17 febbraio NZT.
Ma con un tale cambiamento nelle fortune dalla prima gara AC75 lo scorso dicembre nessuna squadra può abbassare la guardia.




 #lunarossa #americascup #pradacup #americamagic
Archivio news