2011 12 aprile

Si è concluso il 10°Salone Nautico di Venezia. 80.000 visitatori, espositori soddisfatti.


1 apr. 2011 - Successo al di sopra delle attese per il 10° Salone Nautico Internazionale di Venezia conclusosi ieri a San Giuliano. Oltre 80.000 presenza, ottimi risultati in termine di vendite e contatti per gli espositori. Plauso da parte dei rappresentanti di Quicksilver e Fountaine Pajot che confermano sin d'ora la partecipazione al Salone 2012. --- Successo di pubblico e vendite per il 10 Salone Nautico Internazionale di Venezia chiusosi ieri a Parco San Giuliano. "Da Venezia riparte un forte segnale di ripresa del mercato della nautica, dopo la crisi degli ultimi anni. - così ha dichiarato Lorenzo Pollicardo, Curatore del Salone - Il Salone Nautico di Venezia ha valorizzato il settore della piccola media nautica, che oggi si esprime ancor più fortemente in termini qualitativi, generando offerte di lusso anche in questo settore. Abbiamo avuto la presenza di molti stakeholder della nautica nazionale e internazionale, dimostrazione che questo è un territorio molto fertile dal quale si può ripartire. E' Salone Nautico ciò che si crea, si progetta e da non confondere con Salone Nautico inteso come porto turistico con le porte aperte a tutti. Venezia si propone quindi di diventare il Salone del Veneto " "In questi quattro giorni abbiamo registrato una grande affluenza di pubblico che ottime ricadute in termine di vendite e contatti. Gli operatori del settori sono molto soddisfatti", continua Giuseppe Mattiazzo, amministratore delegato di Expo Venice, ringraziando inoltre le Istituzioni locali che da anni supportano la manifestazione. Molta soddisfazione da parte di Giovanni Caprioglio, Presidente Istituzione Bosco e Grandi Parchi: "Parco San Giuliano è uno spazio a terra che guarda l'acqua. In questi giorni, il Salone ha avuto un gran successo testimoniato dalle 80 mila presenze e, in questo modo, non solo Venezia, ma anche Mestre ha fatto conoscere la sua porta d'acqua. Gli oltre 200 metri di pontili della Darsena, inoltre, sono un ottimo punto di partenza per perfezionare al meglio le prossime edizioni del Salone Nautico di Venezia". Grande soddisfazione da parte degli addetti ai lavori. Così Giuliano Borella, Presidente di Consormare: "gli espositori hanno voluto essere presenti al Salone Nautico, spinti dal nuovo format e già confermano la loro presenza per la prossima edizione". Marco Chinellato, titolare di Campello Marine, ha rimarcato il fatto che "il gran numero di visitatori è stato il vero successo del Salone Nautico Internazionale di Venezia"; mentre Roberto Dal Checco di GPS Yacht, importatore di catamarani Fountaine Pajot, ha aggiunto: "Fountaine Pajot ha scelto di tornare in Italia proprio al Salone Nautico di Venezia dopo 5 anni di assenza dai Saloni italiani. Inoltre, la visita dell'Ambasciatrice in Italia di Cuba è stata una buona occasione per gli operatori per conoscere le possibilità di investimento anche nella Repubblica cubana". Presenti all'esposizione rappresentanti dei prestigiosi marchi internazionali Quicksilver e Fountaine Pajot (azienda francese catamarani a vela) che hanno confermato l'adesione anche all'edizione 2011 e stanno valutando ulteriori attività promozionali a Venezia. Expo Venice, società organizzatrice del Salone, ha già individuato nel fine settimana successivo alla Pasqua 2012, la data dell'11° Salone Nautico di Venezia. Allo studio l'ipotesi di estenderlo a due fine settimana.



Archivio news