2006 31 dicembre

Una barca italiana vince la sua classe alla Sydney-Hobart 2006

Una barca italiana vince la sua classe alla Sydney-Hobart 2006

Buon risultato finale per l'unica barca italiana che ha partecipato alla 62esima edizione della Sydney to Hobart Yacht Race: alle 00,35 di oggi (ora locale), dopo aver percorso le 628 miglia da Sydney a Hobart in 3 giorni, 11 ore, 35 minuti e 42 secondi, lo Swan 45 italiano DSK-COMIFIN ha concluso la regata al 12esimo posto in tempo reale. In tempo compensato IRC, la barca di Danilo Salsi (YC Cortina) è già sin d'ora sicura del successo nella sua classe (la Charlie) e si trova ben piazzata in quella overall. A Hobart in Tasmania, mentre continuano i festeggiamenti per Wild Oats XI, che è riuscito a vincere in tempo reale per il secondo anno consecutivo questa affascinante regata d'altura, è stata ufficializzata la vittoria in tempo compensato. Vince la Rolex Sydney to Hobart Yacht Race 2006 Love & War, uno Sparkman & Stephens 47 costruito nel 1973, dell'armatore Simon Kurts condotto dallo skipper Lindsay May. Love & War si aggiudica così la prestigiosa Tattersalls Cup, e lo fa per la terza volta, dopo le vittorie del 1973 e del 1978; solo un'altra barca nella lunga storia della regata ha ottenuto 3 vittorie, il leggendario Freya nel 1963, 1964 e 1965. Alle 21,00 ora locale di oggi 58 barche hanno concluso la regata; sono in navigazione ancora 11 imbarcazioni, 9 i ritiri. Dsk-Comifin è al momento accreditato del nono posto nella classifica finale overall. Sulla barca italiana hanno regatato: Danilo Salsi (timoniere), Andrea Casale (timoniere, randa e team manager), Pietro D’Alì (timoniere, tattico), Andrea Caracci (navigatore), Vittorio Rosso (tailer), Alessandro Franci (tailer), Stefano Gerardi (drizze-prua), Max Cavallo (comandante-prua), Riccardo De Magistris (albero-prua), Saverio Cigliano (prodiere). (fonte VELANET.IT)



Archivio news