2011 6 settembre

Scilipoti esperto di fisco lancia la tassa nautica per tutti

Scilipoti esperto di fisco lancia la tassa nautica per tutti

La folle proposta dell'onorevole che vuole inserire nella manovra una tassa su tutte le barche di oltre sei metri e la spiegazione di come risolvere il problema dell'accertamento sulle barche intestate a societÓ di noleggio senza creare vessazioni da parte del Fisco. Nel delirio di emendamenti alla manovra economica spunta la folle idea dell'onorevole Domenico Scilipoti, leader del fantomatico movimento di ResponsabilitÓ nazionale che con i suoi voti tiene in vita il governo Berlusconi... Ecco la brillante idea cosa dell'ex medico omeopata Scilipoti per raggranellare nuove entrate per le esangue casse dello Stato: "propongo" - dichiara Scilipoti - "un articolo 2 bis della manovra che preveda una tassa annuale di possesso, a decorrere dal 2012, per gli yacht e le imbarcazioni a motore e a vela con motore ausiliario da diporto di lunghezza superiore ai sei metri". In pratica l'onorevole Scilipoti propone una tassa sul lusso per tutti i possessori di barche sopra i sei metri, presumendo che tutte le barche siano beni di lusso come una Ferrari o un superyacht da 50 metri. Questa notizia ce l'ha svelata un comunicato stampa dell'UCINA (associazione delle industrie nautiche) dove il presidente Albertoni fa alcune considerazioni, molto pi¨ serie, in merito alle imbarcazioni intestate a societÓ di noleggio che affittano la barca esclusivamente all'effettivo intestatario della societÓ. Ecco la dichiarazione di Albertoni: "Nel nostro Paese sono poco pi¨ di 600 le societÓ che si occupano di diritto di noleggio e locazione di imbarcazioni: un dato insignificante se raffrontato alle 35.000 societÓ di comodo citate dagli organi di stampa negli ultimi giorni. Inoltre, come ho giÓ avuto modo di affermare, ai fini della lotta all'evasione esistono giÓ gli strumenti per rintracciare eventuali abusi: il 99% delle imbarcazioni viene infatti acquistata tramite il leasing e, pertanto, tutte le transazioni possono essere verificate dall'Agenzia delle Entrate". Inoltre l'80% del parco nautico Ŕ formato da scafi con valore di acquisto inferiore a quello di una utilitaria". fonte: WWW.GIORNALEDELLAVELA.COM



Archivio news




Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''