Astra

Astra

23 METRI S.I. - K2

Con il numero di cantiere 355, è stato costruito per Sir A. Mortimer Singer, armatore di Lulworth, che desiderava avere uno yacht più competitivo.
Egli si era presentato in cantiere chiedendo a Nicholson di costruirgli due yacht: uno adatto a venti leggeri ed uno per vento teso; il progettista aveva avuto qualche difficoltà a convincerlo che non si trattava di far correre dei cavalli sulle piccole o medie distanze:
Come Cambria e Candida, anche Astra è nato come 23 Metri S.I., disegnato secondo una modifica alla terza versione del Regolamento di stazza che ebbe breve durata visto che a partire dal 1930 per tutti i grandi yacht delle classi superiori ai 12 Metri S.I. venne adottata la Universal Rule americana.
La costruzione è in composito con fasciame in mogano dell''Honduras da 5 cm. e coperta in pino giallo.
Regatò con il numero velico K2 (K1 era quello assegnato a Britannia).

Ebbe difficoltà di messa a punto nel 1928, ma già nel 1929 dimostrò le sue qualità vincendo quattro delle cinque regate disputate.

Purtroppo, la stagione venne interrotta a seguito del suicidio di Singer, afflitto da fortissimi dolori a seguito di un incidente. Con i suoi nuovi armatori, Sir Howard Frank e, soprattutto, Hugh F. Paul, continuò a regatare negli anni seguenti riportando numerose vittorie. L''annata migliore fu quella del 1934 quando Astra si classificò primo della prima classe su 36 regate con lO primi posti e lO secondi.

Nel 1930 fu convertito in J Class e la principale modifica fu la conversione del triangolo di prua da tre fiocchi a due. Hugh F. Paul era anche un  appassionato armatore di 12 Metri e nel 193 7 si era fatto progettare da Nicholson Little Astra con cui partecipava alle regate della stagione.

l era diventata la barca appoggio che accompagnava il Dodici da un posto all''alPaul morì nel 1947 e gli eredi misero Astra all'' asta; venne aggiudicato per 75 a Percy Boyden. Nel 1952 venne acquistato da Andrea Matarazzo che lo trava a Napoli. Nel 1973, venne trasformato in ketch.

Mentre nel 1982 viene ritrovato in un capannone da Giancarlo Bussei, genero iovanni Nasi. Egli lo sottopose ad una accurata opera di restauro.

Nel 1993 venne acquistato dall'' attuale armatore italiano.

Progetto: Charles E. Nicholson
Cantiere: Camper & Nicholsons LTD. GOSPORT
Anno varo: 1928
Armamento: Cutter bermudiano
Lung. Fuori tutto: m. 34,85
Lung. Armamento: m. 37,85
Lung. Galleggiamento: m. 22,86
Larghezza: m. 6,15
Pescaggio: m. 4,30
Dislocamento: t. 116
Superfice velica: Mq. 670


ARMATORI

1925 - 1929 Sir Mortimer Singer
1930 eredi dei defunto Sir Mortimer Singer
1931 - 1947 Hugh F. Paul
1945 eredi del defunto Paul
1949 Percy Boyden
1950 eredi del defunto Boyden
1951 - 1953 Comdr. H.G. Dobbs
1954 - 1961 Atlas Shipping & Trading, Panama (Andrea Matarazzo)
1962 - 1952 ?
1953 - 1993 Giancario Bussei
dal 1993 Giuseppe Degennaro